animazioni volo
testata
animazione bimbi
logo fivl

Gruppo di piloti praticanti il volo libero in deltaplano e parapendio
aderenti alla asd FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero (registro CONI n. 238227)

logo fivl
sei in: Volo Libero Bergamo > archivio 2007 > gara deltaplano
ala rigida in decollo
deltaplano in volo
deltaplano in aterraggio
fabrizio pronto in decollo
deltaplano in decollo

1-2 settembre 2007

3° TROFEO INTERNAZIONALE DELL'ISOLA

organizzado dal Volo Libero Bergamo

andrea in decollo
podio ali flessibili

gara di velocità su percorso obbligato valida per la classifica FAI cat. 2 e per la Coppa Italia di deltaplano

nella foto a lato il podio gara ali flessibili

ala rigida in volo

Classifica
ALI FLESSIBILI

Alex Ploner (Bolzano)
Christian Ciech (Laveno - Varese)
Ignazio Bernardi (Brescia)

Classifica
ALI RIGIDE

Daniele Bindi (Pistoia)
Marco Cereda (Cornate d'Adda - Milano)
Carlo Bertacchi (Bologna)

Dopo i rinvii di primavera, un breve sondaggio tra i piloti in occasione degli Internazionali del Cucco ci ha convinti ad effettuare la gara il primo week end di settembre.
Nonostante la stagione quasi al termine e la disputa degli ultimi mondiali di delta in Texas, ci troviamo al centro operativo di Palazzago, la mitica Trattoria Ca' Sabi, in 21 agguerriti piloti tra cui 3 ali rigide.
Tra i presenti anche Alex Ploner e Cristian Ciech che, con Fulmine (alias Andrea Bozzato), avevano sdoganato i propri delta in rientro dal Texas un paio di giorni prima. Da menzionare, ovviamente, anche la presenza di Carlo Bertacchi alle prese in ripresa da una difficile guarigione dopo un infortunio alle caviglie. Grande assente il beniamino locale Edo Giudiceandrea terzo qui l'anno scorso.
1 SETTEMBRE TASK 1 - Al centro operativo l'aria è come al solito festosa: in queste occasioni è sempre bello rincontrare gli amici e farsi le classiche quattro risate! Se poi tra i presenti ritrovi Ignazio Bernardi, Carlo Bertacchi, Alex Ploner e molti altri, il divertimento è assicurato. Dopo le iscrizioni si parte per il decollo di Valcava.
Data la forzata assenza "per ferie" dello storico, roccioso direttore di gara Beppe Di Martino, quest'anno ne ha fatto le veci Davide Fumagalli. La manche assegnata è di 61 km: Pertus, pedana delta Roncola, Pertus, Canto Alto, Carvico e meta all'uffciale di Palazzago. Come pronosticato la boa di Carvico, posta a sud oltre 3 serie di collinette, risulta micidiale. Cris e Alex di rientro per primi dal Canto Alto, decidendo di passare dalla Roncola, si ritrovano a fronteggiare condizioni in calo. Cris atterra all'ufficiale senza aver fatto l'ultima boa. Alex sembra destinato alla stessa sorte, ma a 70 metri sull'atterraggio, aggancia una debole termica che gli permette di proseguire.
Tra quelli che hanno scelto la via diretta in pianura chiude solo Marco Cereda (Marcone) su Atos. Più della metà dei piloti atterra invece nei pressi dell'ultima boa. La classifica open vede al 1° posto Marcone seguito da Alex unici a meta. Terzo posto per il sempre presente Daniele Piana del team "mai una gioia" ribattezzato per l'occasione "quasi una gioia".
2 SETTEMBRE TASK 2 - Oggi la giornata sembra un po' meglio. La voglia di rivincita di Cris, dopo il mezzo buco del giorno prima, mette tutti d'accordo su un percorso abbastanza impegnativo. Si decide per 76 km con un tratto verso sud che dà spazio a diverse possibili soluzioni. Il percorso assegnato è: tavolino verde sopra Lecco, Canto Alto vicino a Bergamo, cementeria Italcementi a Calusco, ritorno al Canto Alto e meta a Palazzago. Il tratto da interpretare è sicuramente Canto Alto - Calusco e ritorno che può essere fatto in linea retta pressoché in pianura o passando per la Roncola. Cris, sempre davanti, opta per la prima soluzione e arriva a meta per primo. In ritardo di soli 1 min e 46 sec. Ignazio che, rischiando il buco, tenta il passaggio per la Roncola salvandosi peraltro in una termica nei pressi dell'atterraggio. A seguire Anton Moroder vera nuova rivelazione di quest’anno e Carlo Bertacchi. Attardato di 6 minuti Alex. In meta 9 piloti tra cui uno sfortunato Vanni Accattoli che avendo anticipato lo start di pochissimi secondi prenderà solo i punti chilometro.
Nonostante il periodo non propizio la qualità dei piloti presenti ha consentito di disputare 2 manches impegnative e divertenti. Tra l'altro abbiamo potuto apprezzare le utilissime e precise indicazioni date da Cris via radio ai piloti sulla sua stessa frequenza. La classifica finale open vede vincitore Alex seguito da Cris e Ignazio. Nelle ali rigide vince Daniele Bindi seguito da Marcone e da Carlo. Goliardica come al solito la premiazione con frizzanti scambi di battute e frecciatine tra i piloti. Arrivederci ad aprile 2008!
"Davidù"