animazioni volo
testata
animazione bimbi
logo fivl

Gruppo di piloti praticanti il volo libero in deltaplano e parapendio
aderenti alla asd FIVL - Associazione Nazionale Italiana Volo Libero (registro CONI n. 238227)

logo fivl
sei in: Volo Libero Bergamo > archivio 2009 > comunicati 2009
COMUNICATI 2009 ai Piloti ed Amici del VLB (1)
1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11

sesso telefono3 gennaio 2009
LA POSTA DEI LETTORI DI POLLO LIBERO (2)

Carissimi,
con l’augurio di un ottimo 2009, ecco il link dove troverai le disastrose foto della cena sociale del club
Invece per la rubrica “La posta dei lettori di Pollo Libero” riceviamo e, sebbene con una certa riluttanza, pubblichiamo l’imbarazzante quesito di un pilota di deltaplano:

“Caro Direttore,
giorni fa, in un momento di disaffezione, ho deciso di portare il cane a spasso sul monte Linzone, invece che volare.
Mentre badavo all’animale con la radio LPD accesa sul canale 66 (quello utilizzato dagli istruttori della scuola per comunicare con gli allievi), ho udito una voce di donna, dal fare apparentemente disinibito, lanciare all’etere certe frasi, quali “torna sui tuoi passi … preparati ad entrare … vieni verso di me … alzati in piedi … mi devi puntare … entra … adesso ti faccio venire …“.
Di cosa potrebbe trattarsi?
Confidando in una sua garbata ed apprezzata spiegazione, cordialmente saluto”
Lettera firmata

La redazione risponde:

Caro pilota disaffezionato,
si tratta, a nostro avviso, di un’evidente degenerazione via etere del disgustoso e dilagante fenomeno del sesso telefonico, di norma espletato da individui piuttosto repressi tramite numerazioni particolari che iniziano per 144, 166, 899, ecc., con in più l’aggravante dell’orgia di gruppo, visto i numerosi piloti congiuntamente sintonizzati sulla frequenza 66, utilizzata in ambito del volo. Inoltre il ricorso a comunicazioni radio gratuite, invece delle più costose linee telefoniche, genera una consistente evasione dai dovuti corrispettivi sulla bolletta.
In genere per sesso telefonico si intende una forma di sessualità consistente in conversazioni aventi come oggetto atti di tipo sessuale, reali o immaginari. Nel caso, nonostante l’apparente disinibizione della partner, le frasi appaiono però poco coinvolgenti in senso strettamente sessuale e del tutto inefficaci allo scatenamento dell’indispensabile stato di libido nei soggetti in ascolto. In parole povere, si fanno grandi voli pindarici, ma si conclude nulla.
Spesso l'attività sessuale praticata con il sesso telefonico è la masturbazione, effettuata seguendo le indicazioni o le fantasie esplicitate dall'interlocutore, al quale il soggetto che si masturba dovrebbe descrivere a sua volta i gesti compiuti in modo da conferire maggiore realisticità all'attività sessuale svolta. Questa operazione è di certo complicata a bordo di un parapendio o deltaplano, oltre che fortemente pericolosa, dovendo il/la pilota, per masturbarsi, rilasciare i comandi del mezzo. Infatti non rientra neppure dei manuali didattici dei corsi SIV (Simulazione Inconvenienti Volo) più estremi. Non parliamo poi del freddo che gli organi sessuali adibiti subirebbero a contatto con l’aria invernale …
Comunque, il ricorso a codesti imbarazzanti surrogati delle normali pratiche sessuali lascia alla fine desolatamente inappagati i soggetti coinvolti e di fronte a tanto meschino decadimento, poco valgono le giustificazioni pseudo-scientifiche di personaggi anche famosi, come per esempio quella di  Naomi Campbell: «Il sesso al telefono è il più sicuro: in questo campo sono diventata bravissima».
Tuttavia, senza voler infrangere la tua sfera privata, quanto scrivi ci ha ineluttabilmente portato a concludere che pure tu, caro pilota disaffezionato, rientri tra codesti individui. Infatti che ci facevi tra i cespugli del Linzone, da solo, con il cane come alibi e la radio accesa?
Sempre a disposizione la redazione di Pollo Libero saluta gli affezionati lettori
Gustavo